Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

Crostatine ai frutti di bosco (allegrissime!)

image

per circa 20 crostatine piccole (oppure 15 medie o per una crostata di 26 cm)


per la frolla (ricetta di Montersino)

  • 500 gr farina 00
  • 200 gr zucchero a velo
  • 300 gr burro a temperatura ambiente
  • 80 gr tuorli
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di limone o semi di vaniglia 

per la crema gialla

  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai farina
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1/2 lt latte intero 
  • scorza di limone (tagliata a strisce grandi per poterla eliminare)

Per la decorazione

  • 1 confezione mirtilli
  • 1 confezione lamponi
  • 1 confezione more
  • 1 confezione fragole o fragoline

Queste crostatine ai frutti di bosco sono speciali. In primo luogo perché sono state fatte per il primo compleanno di Allegra, giornata importante, piena di gioia, parenti, palloncini, dolciumi e amore in ogni dove. Secondo perché sono frutto della ricetta del non plus ultra della pasticceria Luca Montersino. A mio modesto avviso uno dei pochi ad avere un talento unico nel settore pasticceria e nel tenere lezioni di cucina. Questa ricetta è stata un po’ la maddalena proustiana, un tuffo ai miei due anni, a quando la cara Erminia, donna irripetibile, deliziava i pomeriggi miei e di mio fratello con la crostata di visciole. Adesso vai a vedere se la marmellata di visciole la fanno ancora. Infatti ogni volta che preparo la frolla io faccio il test “Erminia”, ma fino ad oggi niente! Poi la scorsa settimana mentre mi facevo mille domande, del tipo chi me lo ha fatto fare di impastare la frolla come la pasta all’uovo, ho assaggiato una briciola di impasto e la reazione è stata praticamente la stessa identica e precisa a quella di Anton Ego quando assaggia la ratatouille preparatagli da Chef Linguini (Ratatouille uno dei film cult gastronomici per eccellenza!). In un attimo mi sono ritrovata a casa dei miei genitori, a correre scalza da Erminia per rubare briciole di impasto! Che meraviglia! Grazie Luca Montersino, forse un giorno le mie figlie impasteranno pasta frolla e si ricorderanno di quando insegnavo loro a rubare briciole che racchiudono in se tantissimo amore! Veniamo a noi!

preparazione della frolla

  1. Per prima cosa preparate la frolla. Disponete la farina a fontana, allargate il centro formando un cratere e aggiungete lo zucchero a velo, formare un altro cratere e aggiungete in mezzo i tuorli delle uova. Iniziate ad impastare solo i tuorli con lo zucchero. Man mano che impastate, con la forchetta oppure con le mani, cercate di raccogliere quasi tutto lo zucchero.
  2. aggiungete il burro a dadini e impastate prendendo anche la farina. Lavorate gli ingredienti fino ad ottenere la sabbiatura o comunque un impasto molto sbricioloso. Una volta ottenuto questo, iniziate a compattarlo fino ad avere una pasta omogenea e liscia. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e tenetela in frigorifero per un paio d’ore.

preparazione della crema gialla

  1. versate il latte in un pentolino con la scorza di limone tagliata a fettine grandi (in modo da poterle eliminare successivamente) e fate sobbollire a fiamma media.
  2. in un altro pentolino (che poi metterete sul fuoco) lavorate con una frusta i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un impasto spumoso (deve fare le bolle! Ci vorranno 3 minuti lavorando con energia!) aggiungete la farina setacciata e mescolate tutto. Avrete un impasto molto duro o comunque granuloso.
  3. Iniziate a sciogliere l’impasto versando il latte vado poco alla volta sulle uova. Mescolate molto bene ogni volta che ne aggiungete un po’. Una volta unito tutto il latte, ponete il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e con la frusta mescolate fino a quando non si sarà addensata.
  4. una volta cotta, versate la crema in una ciotola e ricoprite con la pellicola a contatto con la crema (per evitare che si formi la pellicina, causa di grumi e quindi di crollo di autostima!). Tenetela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

cottura della frolla e assemblaggio

  1. Accendete il forno a 180 gradi statico.
  2. su un piano infarinato iniziate a stendere la pasta frolla con un mattarello (consiglio, per lavorarla bene aspettate 5/10 minuti). Stendetela fino ad ottenere una sfoglia di circa 1/2 cm. Ricavate dei dischetti poco più grandi dei vostri stampini.
  3. imburrate ed infarinate gli stampini, adagiate la frolla e ricoprite con un dischetto di carta argentata (questo eviterà che la frolla si ritiri in cottura e renderà quest’ultima omogenea) e versate sulla carta argentata  dei legumi secchi.
  4. cuocete per circa 5 minuti se volete una frolla bionda, se la preferite più croccante allora proseguite fino a 10 minuti.
  5. una volta cotte tutte le crostatine fatele raffreddare bene e passate all’assemblaggio.
  6. Mettete un cucchiaio abbondate di crema gialla all’interno delle crostatine e decorate con i frutti misti precedentemente lavati e asciugati. Spolverate con poco zucchero a velo e servite!
9
Crostatine ai frutti di bosco (allegrissime!) ultima modidfica: 2016-03-20T15:22:56+00:00 da Maria Laura

Written by

Related Post

Cheesecake al Caramello Salato
per uno stampo a cerniera di 24 cm  Per la base 300 gr biscotti digestive