Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

il Migliaccio di nonna Angela

per uno stampo di 22/24 cm


  • 250 gr semolino
  • 50 gr burro 
  • 500 ml latte intero 
  • 500 ml acqua 
  • 400 gr ricotta di pecora
  • 400 gr zucchero 
  • 5 uova inter0

Nel Cucchiaio d’argento edizione 1952 di mia nonna Angela oltre ad esserci ricette, consigli utili per essere una perfetta donna di casa anni 50 con tutti i suoi pregi e le sue ipocrisie, ci sono molte pagine lasciate vuote messe a disposizione per scrivere le proprie ricette o le modifiche attuate preparando una delle ricette del libro. Qui entra in gioco mia nonna Angela, infatti, aldilà della bellezza del  libro in sé, lo sfoglio prevalentemente per ritrovare lei, le chiazze di unto, i suoi appunti, la sua grafia minuziosa, le sue preziose ricette, i suoi appunti di spesa, insomma il suo universo culinario. Tra le varie ricette che mi ero ripromessa di provare c’è questa del migliaccio, in realtà lo avevo promesso a mio padre. Il dolce, da quanto ho appreso dai racconti di  mio papà era una costante a casa loro e a casa di mia nonna e della sua mamma. La sua esecuzione è davvero semplice, in gusto è primordiale, quello dei dolci essenziali di una volta, senza troppe strutture. La bellezza e la soddisfazione vedere il sorriso sul volto di mio padre, mio grande critico, che ha affidato a me il compito di riportarlo ad un’infanzia fatta di donne di casa e cucina sempre attiva.

NOTA!! 1 modifica  alla ricetta originale, sostituito la sugna con il burro ma lasciando invariate le quantità. Ci sono ricette sul web che utilizzano scorza d’arancio o altri aromi, io seguendo sempre le istruzioni di nonna non ho aggiunto nulla, ma sentitevi liberi di osare!

 

  1. In un pentolino fate scaldare il latte e l’acqua, aggiungete il burro e fatelo sciogliere. Appena il tutto inizia a bollire versate il semolino e con una frusta mescolate energicamente. in pochi minuti si addenserà. Trasferite il semolino cotto in una teglia  larga e ampia, livellatelo con una spatola e fatelo intiepidire.
  2. Nel frattempo, mentre il semolino intiepidisce, setacciate la ricotta, aggiungete lo zucchero e mescolate bene con una frusta fino ad ottenere una crema liscia.
  3. Montate appena le uova e mescolate insieme il semolino, la ricotta e le uova. Otterrete un composto cremoso e omogeneo.
  4. Rivestite uno stampo di 22 o 24 cm con carta da forno e versate il composto al suo interno, fate cuocere a 190 gradi per circa 50 minuti.
  5. sfornate il dolce, ci saranno delle bellissime crepe sulla sua superficie, fate raffreddare completamente prima di sformarlo e prima di servirlo cospargete di zucchero a velo.

 

 

5
il Migliaccio di nonna Angela ultima modidfica: 2020-03-18T15:41:06+00:00 da Maria Laura

Written by

Related Post

2D186096-A6F0-4E71-B725-0035E889710C
The ultimate Apple pie
per uno sampo da 24 cm diametro (base 20) altezza 5 cm Per la pasta