Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

La Cassata (my personal version!)

per uno stampo da 26 cm


Per il Pan di Spagna

  • 6 uova
  • 180 gr zucchero semolato
  • 180 gr farina 00

Per la crema di ricotta 

  • 1 kg ricotta romana (di pecora)
  • 200 gr zucchero semolato
  • 200 / 250 gr gocce cioccolato fondente 
  • canditi misti

Per la bagna

  • Acqua 300 ml
  • zucchero semolato 4/5 cucchiai
  • maraschino (io ho usato uno sciroppo fatto in casa all’arancia utilizzato per candire le orangettes)

Per la glassa 

  • 400 gr zucchero a velo
  • acqua q.b.

Per decorare

  • canditi misti (mandarini, piccole pere, cocozzata, cedro, arancia)

 

Buondi buondi!! finalmente dopo anni ecco la ricetta (personalissima!!!) della cassata! La cassata è da sempre motivo di scontri interni alla nostra famiglia, prima la questione era tra mia zia e la mia bisnonna riguardo il colore del naspro, chi lo voleva verde chi lo voleva azzurro. Adesso la questione è tra mio padre e me, naspro si naspro no! lui giustamente dice se la chiami cassata devi fare il naspro, io invece non lo amo ed é per questo che la definisco la “mia” versione della cassata, molto piu snella dell’originale ma solo per una questione di gusto. Tendenzialmente sono una fanatica della crema di ricotta con lo zucchero, per me è ricordo di casa di nonna che ci preparava a fine pasto il nostro mini dessert mettendo in una ciotolina una generosa dose di ricotta (rigorosamente di pecora!!!!) con altrettanti generosi cucchiai di zucchero. Per i più viziosi con cacao, con l’aggiunta del caffè invece sanciva definitivamente l’ingresso nel mondo dei grandi! da tutto questo parte la mia cassata!

Il Pan di Spagna

  1. nella ciotola della planetaria oppure con fruste montate le uova con lo zucchero per almeno 10/15 min. Il composto sarà pronto quando sollevando le fruste si formerà il nastro.
  2. Aggiungete la farina setacciata e con movimenti molto delicati incorporatela impastando con una spatola dal basso verso l’alto per non smontare l’impasto.
  3. Imburrate ed infarinate uno stampo da 26 cm e versate l’impasto al suo interno. Cuocete a 170 gradi per 25 minuti. Trascorso questo tempo fate una verifica della cottura con uno stecchino e lasciate raffreddare completamente fuori dal forno.

Per la crema di ricotta

  1. In una grossa ciotola setacciate la ricotta, aggiungete lo zucchero e con una frusta oppure con una spatola incorporatela bene fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, unite le gocce di cioccolato, aggiungete i canditi misti tagliati a dadini molto piccoli e tenete in frigo per il tempo che il pan di spagna si raffreddi completamente.

Assemblaggio 

  1. Tagliate il pan di spagna in tre dischi (tenete quello centrale per la base) e uno dei due dischi tagliatelo a strisce della stessa altezza del bordo della tortiera.
  2. iniziate a ricoprire i bordi con le strisce (ricordate di applicare la parte della mollica esternamente e la parte scura all’interno) e successivamente applicate sul fondo il disco centrale . Fate una leggera pressione con le mani e bagnate poco con la bagna .
  3. Farcite la torta con tutta la crema di ricotta, livellate bene e coprite con l’ultimo disco di pan di spagna.
  4. Coprite con carta pellicola e tenete in frigo la torta per un paio d’ore oppure, meglio ancora per una notte intera.

Glassatura e decoro

  1. capovolgete la torta sul piatto da portata e scegliete bene la frutta candita che deciderete di utilizzare per decorare la vostra cassata, date libero sfogo alla fantasia, la cassata si sa, deve essere carica!
  2. Ponete su fuoco un pentolino a fondo spesso a fiamma bassa e aggiungete lo zucchero a velo e poca acqua alla volta, dovrete ottenere un composto fondente e bianco. Appena inizieranno a formarsi delle piccole bollicine allora la glassa é pronta.
  3. Con una spatola, molto velocemente iniziate a spalmare la glassa sul centro della torta, lisciatela e proseguite sui bordi. non esagerate con la quantità di glassa, meglio metterne poca alla volta e tenerla al caldo nel pentolino poiché tenderà ad asciugarsi molto rapidamente.
  4. Quando avrete ricoperto la torta di glassa siete pronti per divertirvi con la frutta candita. Per chi volesse renderla ancora più sontuosa potete preparare una ghiaccia reale per fare ulteriori decori.
0
La Cassata (my personal version!) ultima modidfica: 2021-01-05T16:53:13+00:00 da Maria Laura

Written by

Related Post

Galette integrale con fragole e mandorle
per 6 persone 300 gr farina integrale 150 gr burro freddissimo 1 bicchiere d’acqua freddo