Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someoneShare on Facebook
Read on Mobile

La crostata (più evergreen di cosi)

crostata

per 8 persone oppure uno stampo da 26 cm


Per la pasta frolla

  • 300 gr farina 00
  • 150 gr zucchero a velo
  • 200 gr burro freddo
  • 3 tuorli 
  • scorza di mezzo limone

Per la crema gialla

  • 1/2 litro di latte intero
  • 3 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero semolato
  • 3 cucchiai di farina 
  • scorza grande (intera) di un limone

Per decorare 

  • fragole
  • frutti di bosco

Buonasera a todos come state?? da queste parti tutto bene, periodo di spostamenti vari, di giornate milanesi con nipoti, di pomeriggi al parco e serate ad impastare pasta frolla.  Tendenzialmente la frolla a casa nostra si fa almeno una volta alla settimana, lo trovo un impasto terapeutico. Un evergreen che non può mai mancare e la crostata con crema e fragole o comunque ai frutti di bosco, ma naturalmente massima libertà alla fantasia!

  1. preparate la pasta frolla. In una grossa ciotola unite la farina con lo zucchero a velo, il pizzico di sale e il burro freddo a pezzettini. impastate con la punta delle dita fino ad ottenere un composto simile ad una sabbia. Questo passaggio potete ottenerlo anche con la planetaria ma il risultato sarà migliore lavorandolo con le mani.
  2. Aggiungete i tuorli ed impastate fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio. Formate un panetto rettangolare (io sotto suggerimento di Luca Montersino non faccio una palla poichè non raffredda in modo uniforme) e tenetela in frigo per almeno un paio d’ore.
  3. Preparate la crema gialla. Mettete il latte in un pentolino sul fuoco a scaldare a fiamma dolce con la scorza del limone. In un altro pentolino montate i tuorli con lo zucchero e la farina. Aggiungete il latte caldo a filo, poco alla volta e mescolate sempre bene con la frusta per evitare la formazione dei grumi, procedete fino ad aggiungere tutto il latte al composto di uova. Mettete il pentolino sul fuoco dolce e mescolate sempre con la frusta fino ad ottenere una crema densa e liscia.
  4. una volta pronta, versate la crema in un piatto e coprite con la pellicola a contatto, tenete in frigo per un paio d’ore o comunque fino al momento dell’utilizzo.
  5. Per la crostata. Trascorse le due ore, togliete il panetto di frolla dal frigo e stendetelo con il mattarello su una superficie infarinata. stendete fino ad avere uno spssore di 1/2 cm. Infarinate ed imburrate uno stampo da crostata di 26 cm. foderate con la pasta frolla e ritagliate l’eccesso. Bucherellate con i rebbi di una forchetta la pasta frolla, disponete sulla superficie un disco di carta da forno e ricoprite con dei fagioli secchi.
  6. Procedete alla cottura in bianco  della crostata, infornate a 170 gradi per circa mezz’ora. Verificate la cottura della superficie, se dovesse risultare molto chiara fate cuocere per un massimo di 5 minuti senza carta da forno, diminuendo appena la temperatura.
  7. Quando il guscio di pasta frolla sarà a temperatura ambiente e la crema fredda potete procedere all’assemblaggio.
  8. Togliete delicatamente il guscio di frolla dallo stampo e mettetelo sul piatto da portata, mescolate ulteriormente la crema er renderla liscia e versatene delle cucchiaiate all’interno del guscio. Aggiungete la crema a mano a mano e livellatela con una spatola.
  9. Lavate e tagliate la frutta e procedete al decoro della crostata come preferite.
0
La crostata (più evergreen di cosi) ultima modidfica: 2019-03-30T09:37:47+00:00 da Maria Laura

Written by

Related Post

Galette alla frutta estiva
Per 6 persone Per la brisé all’olio evo 150 gr farina 00 60 gr olio